Come Essere un Bravo Manager

coaching e menager

IL RAPPORTO CON I DIPENDENTI

Essere un manager e dirigere delle persone non è sempre un lavoro facile e gratificante: bisogna instaurare un buon rapporto con i propri sottoposti ed allo stesso tempo avere ben chiaro il proprio ruolo di supervisore. Un buon manager riesce a motivare i propri dipendenti cogliendo i valori che li tengono legati all’azienda e cercando di rendere il luogo di lavoro più accogliente possibile.

E’ importante non dare nulla per scontato: i tuoi dipendenti non lavorano solo per guadagnare e per far soldi, ma anche perché appassionati da ciò che fanno e perché condividono gli obiettivi aziendali.

SAPER COMUNICARE

E’ importante saper comunicare sia all’interno che all’esterno dell’azienda. Conoscere le persone con cui si lavora, i loro problemi ed informarsi sulla loro salute è il modo migliore per mostrarsi interessati: ogni dipendente deve sentirsi speciale, per questo ci deve essere dialogo da entrambe le parti.

Bisogna saper parlare, ma anche ascoltare! Un bravo manager sa fare tutto, ma sceglie di delegare parte delle sue responsabilità, in modo da insegnare anche ad altri come fare il proprio lavoro.

Nel momento in cui un sottoposto fa un errore non bisogna rinfacciarglielo, ma si può affrontare l’argomento in maniera costruttiva, senza accusare nessuno ingiustamente.

AVERE DEI CHIARI OBIETTIVI

coaching e menager

L’azienda deve crescere continuamente evitando di stagnare e puntando alla giusta direzione. Un bravo manager deve riuscire a stabilire obiettivi lungimiranti e non troppo pretenziosi. Avere chiare le idee fa in modo che anche i propri dipendenti sappiano come muoversi. E’ fondamentale definire bene i compiti all’interno dell’azienda per far comprendere a tutti il modo in cui gli obiettivi possono essere raggiunti.

FAVORIRE LA PRODUTTIVITA’ E PREMIARE CHI LO MERITA

I dipendenti devono essere continuamente motivati a fare del loro meglio: la routine è uno svantaggio per te e per il loro morale. Dai loro il tempo di stare con la propria famiglia e di poter accompagnare i bambini a scuola e riprenderli all’uscita, in modo che riescano a mantenere un buon rapporto con la propria famiglia ed arrivare felici al lavoro, diventando più produttivi. La cosa più importante è riconoscere i meriti senza volersene appropriare: essere orgogliosi del proprio team e mostrarlo agli altri è un ottimo modo per creare un ambiente lavorativo proficuo.

AVERE UNA SALDA ETICA

Dare l’esempio è d’obbligo per chiunque si trovi al vertice: per questo non bisogna tralasciare di creare un ambiente di lavoro ecosostenibile. E’ importante insegnare ai propri dipendenti il rispetto per l’ambiente, disciplinandoli a riciclare i rifiuti e ridurre gli sprechi; non bisogna pretendere che lo facciano, ma fargli vedere in prima persona come fare. L’etica è importante quanto il marketing: fa parte dell’immagine che si vuol dare alla propria azienda e come questa venga recepita all’esterno dai partner e concorrenti.

Il percorso di Coaching

Lo Studio Coaching si occupa di consulenza organizzativa, coaching aziendale e personale.

Business Coaching – Career Coaching – Executive Coaching – Team Coaching – Life Coaching

Visita il sito per maggiori informazioni QUI