Implantologia All on Four a Brescia

all

all

Che cos’è la tecnica All On Four e come funziona

Nata negli anni ’90 grazie alle ricerche del prestigioso odontoiatra portoghese Paulo Malò, l’implantologia All-On-Four è un metodo innovativo che permette a soggetti che hanno perduto, in parte o totalmente, i denti, di ottenere una dentatura fissa e a carico immediato in tempi molto ristretti rispetto a quelli richiesti dalle tecniche di implantologia tradizionali. Utilizzando la tecnica All-On-Four, infatti, è possibile concentrare l’intero intervento in una sola seduta con risultati di qualità eccellente.

La tempistica ristretta è solo uno dei grandi vantaggi della tecnica All-On-Four. La vera innovazione apportata da questa tipologia di trattamento è suggerita dal suo stesso nome, “Tutto-su-quattro”: per il sostegno delle protesi vengono infatti utilizzati solo 4 impianti, a dispetto degli 8 usati negli interventi tradizionali. Essi vengono posizionati nei punti ottimali in cui è possibile sfruttare al massimo la ricchezza dell’osso e conferire, in questo modo, stabilità e sostegno all’intera arcata. L’intervento risulta essere meno invasivo e meno doloroso per il paziente, che può riprendere a masticare e sorridere quasi immediatamente.

I trattamenti tradizionali di implantologia dentale

La complessità dei trattamenti tradizionali è, dunque, notevolmente ridotta. Non si rendono necessari interventi preparatori di innesti ossei né è previsto l’uso del bisturi per l’incisione delle gengive o per lo scollamento delle stesse.

Trattandosi di una procedura più breve rispetto a quelle classiche, e richiedendo un numero minore di pilastri implantari e sessioni di trattamento, All-On-Four risulta essere anche meno costosa.

Ciò che rende All-On-Four una tecnica eccellente, sono i risultati a cui porta: il paziente potrà sfoggiare, infatti, una dentatura perfetta, del tutto conforme ad una dentatura naturale sia in termini di funzionalità (masticazione) che di estetica, eliminando così qualsiasi disagio psicologico o difficoltà precedenti.

L’esperienza e la manualità dell’odontoiatra, e della sua equipe, sono fondamentali per ottenere un risultato ottimale. Ad oggi, la clinica Cannizzo a Brescia ha effettuato molti interventi con la tecnologia All-On-Four, incontrando la soddisfazione del paziente in ogni singolo caso.

Le fasi dell’implantologia All on Four

Un’accurata visita pre-operatoria é necessaria per valutare le condizioni del cavo orale del paziente e, nello specificio, della qualità ossea. Il medico si avvarrà dei dati ottenuti attraverso radiografie e impronte, per individuare i punti precisi di ancoraggio in cui inserire gli impianti che dovranno poi supportare la protesi fissa.

L’intervento vero e proprio comincia con l’eventuale estrazione dei denti. Si passa immediatamente al posizionamento degli impianti: i due impianti frontali vengono inseriti in verticale, mentre i due laterali, vengono inclinati di circa 35-45 gradi in modo da allargare la base d’appoggio e renderla più stabile. E’ possibile, infine, avvitare la protesi provvisoria sugli impianti. Il tutto avviene in una sola sessione di lavoro.

L’arcata provvisoria viene sostituita da quella definitiva a poche settimane dall’intervento, in quella che è l’ultima fase del trattamento.

A chi è consigliata questa tecnica di implantologia dentaria?

Questo trattamento è indicato ai pazienti portatori di protesi dentali e, quindi, edentuli, e più in generale ai soggetti la cui dentatura naturale è fortemente compromessa e impossibile da curare e recuperare.